Sono sempre più numerose le persone che, negli ultimi decenni, si sono, dapprima avvicinate, e successivamente appassionate, al mondo del fai da te.

I lavori di bricolage che si intendono effettuare, sia che essi siano contenuti e leggeri, sia che richiedano più tempo e manualità, necessitano sempre di attrezzature valide e dal design confortevole.

levigatrice-azione
Uno degli utensili che non può assolutamente mancare nella cassetta degli attrezzi di un hobbista attento e scrupoloso è, sicuramente, la levigatrice.
Esse, come anticipa il nome stesso, sono indicate per levigare la superficie di mobili, porte e telai delle finestre, e possono essere utilizzate su diversi materiali: legno, metalli, plastica e stucco.
Di questi utensili ne esistono diversi modelli, ognuno ideale per impieghi particolari; al fine di scegliere quello più consono all’ impiego che si intende destinargli, è fondamentale analizzarne accuratamente le caratteristiche.
La levigatrici palmari, caratterizzate da una piastra dalla forma triangolare, come le levigatrici a delta, si presentano forti e compatte, ed offrono un lavoro abbastanza completo.

La potenza che sono in grado di rilasciare le rende perfette per le grandi superfici e, la forma anatomica, permette di raggiungere anche i punti di difficile accesso: in questo modo è possibile rifinire anche angoli e bordi.
Per lavori più precisi, invece, si rivelano piuttosto utili le levigatrici orbitali: l’ innovativa piastra tonda, movimentata da oscillazioni rotatorie, permette una passata fine anche sulle ampie superfici.

La capacità di asportazione di questa levigatrice inferiore alle altre, permette lavori raffinati: oltre ad eliminare delicatamente la vernice da superfici in legno e metallo, può anche essere in grado di levigarle se munite di piastre consone.

Il motore delle levigatrici orbitali è decisamente silenzioso, onde evitare anche fastidiose vibrazioni.

Prima di procedere con l’ acquisto di questo macchinario è importante informarsi sui modelli che vantano una tecnologia avanzata: alcuni modelli, infatti, sono dotati di un comodo sistema di aspirazione delle polveri.
Ultime, ma non per importanza, sono le levigatrici rotorbitali.

La piastra tonda rotante, come la precedente, è in grado di asportare vernici e di rifinire in maniera precisa anche le superfici più delicate come l’ ottone ed il plexiglas.
A differenza della semplice levigatrice orbitale, però, questo modello è in grado di lavorare su superfici anche piuttosto ondulate.