SHARE

L’energia costa e le bollette che arrivano ai consumatori sono sempre più salate.

Partendo dal presupposto che l’energia è uno dei fabbisogni primari di cui non si può fare a meno, l’unica cosa da poter fare è cercare delle soluzioni studiate che offrano al consumatore l’opportunità di risparmiare ottimizzando in maniera intelligente il consumo di elettricità.
La prima cosa da fare è passare al mercato dell’energia libera in quanto è possibile comparare le offerte di più fornitori che sono in competizione tra di loro, e trovare quello che ha le tariffe più vantaggiose, ma sopratutto che si adeguino alle necessità di chi consuma energia.

Infatti non tutti hanno lo stesso fabbisogno e sopratutto non tutti utilizzano l’energia nello stesso modo o nelle stesse fasce orarie.

Quindi è sicuramente utile analizzare i propri bisogni e le proprie necessità e trovare il fornitore più congruo a soddisfarle sfruttando magari promozioni, scontistiche e vantaggi attivi nel momento in cui si sottoscrive il contratto.

Passare al mercato libero fa risparmiare da 7 al 10 per cento. Inoltre bisogna adeguare la potenza dell’impianto alle reali necessità familiari, per ogni 1,15 Kw di potenza ci sono quasi 50 euro di spesa all’anno da dover sostenere.

Quindi è necessario verificare di quanto potenza si ha bisogno e istallare i Kw giusti.

L’incidenza dell’uso degli elettrodomestici sulla bolletta della luce è un dato significativo e per tale motivo bisogna assicurarsi di acquistare prodotti che appartengano alla classe energetica A in quanto garantiscono un’elevata efficienza energetica.

Utilizzare un portatile invece di un pc fisso riduce i consumi di un terzo e se non ci sono particolari esigenze potrebbe essere un altro piccolo consiglio da tenere in considerazione per ridurre il consumo di energia elettrica in casa.

Il microonde invece del forno consente di ottimizzare tempo, soldi ed energia in quanto il cibo si riscalda o si cuoce molto più velocemente e con un impiego di elettricità inferiore.

Le temperature sono importanti, mettere il frigo al massimo, fare un lavaggio a 60 gradi, utilizzare il condizionatore a temperature elevate sono tutti sprechi che si possono limitare in quanto si sta utilizzando energia inutilmente.

Impostare una temperatura media consentirà di ridurre i consumi e a conservare i tuoi cibi in maniera perfetta, avere panni puliti anche se si effettuano lavaggi a 30 gradi, e si potrà stare freschi o al calduccio non arrivando ad usare gradi in eccesso che fanno aumentare la bolletta e che sono deleteri anche per il benessere fisico del nostro organismo.

Infine è possibile acquistare un ottimizzatore di energia tipo Energy Saver Pro che si mette in corrente e funge da filtro energetico annullando le disarmonie e disturbi nella rete elettrica e compensa anche il trasferimento di potenza reattiva.

E’ dimostrato che per chi usa un dispositivo del genere il risparmio può arrivare al 75%.

Se invece si è stanchi di pensare a come risparmiare sulla bolletta della luce l’unica soluzione è passare al fotovoltaico, inutile dire che i vantaggi ottenuti, a fronte di un investimento iniziale recuperato in pochi mesi, sono decisamente incomparabili.

LEAVE A REPLY