Fertilizzanti e concimi

Fito X101001 Goccia Orchidee, Verde, 8.1x5.6x14 cm
14 Leggi tutte le recensioni
Fito X101001 Goccia Orchidee, Verde, 8.1x5.6x14 cm
  • Promuove la crescita delle piante
  • Cresce le piante in maniera sana
  • Migliora le piante
Compo Concime in Bastoncini Universale, Verde, 18,4x7,7x32 cm
20 Leggi tutte le recensioni
Compo Concime in Bastoncini Universale, Verde, 18,4x7,7x32 cm
  • Concime in bastoncini per apportare alle piante in vaso tutti gli elementi nutritivi per una crescita corretta
  • Concime minerale composto NPK + Mg 13-6-9+3
  • Con azoto a lenta cessione
  • Agiscono per 3 mesi in modo costante. Sono convenienti e sicuri, in quanto evitano errori di dosaggio e distribuzione del prodotto
Concime Fertilizzante per Prato Bottos Bio Start 12-20-15- 2 Kg
12 Leggi tutte le recensioni
Concime Fertilizzante per Prato Bottos Bio Start 12-20-15- 2 Kg
  • Il BIOSTART 12-20-15 è un fertilizzante specifico per tappeti erbosi ad alto tenore di P arricchito con sostanza organica e con il 40% di N a cessione programmata da POLYON 2-3 mesi
  • La presenza di sostanza organica a base di Acidi Umici estratti da Leonardite Canadese permette di estendere i benefici del prodotto anche a livello di preparazione dei letti di semina e nello stesso tempo conferire un effetto stimolante alla vegetazione presente in caso di impiego durante le fasi di rigenerazione di tappeti erbosi in sofferenza
  • L'azione degli acidi umici contenuti nel BIOSTART, aiutano le giovani piantine in via di germinazione ad assorbire con maggiore facilità gli elementi nutritivi contenuti in terreni difficili per la crescita e lo sviluppo del tappeto erboso. L'elevato contenuto di Fosforo solubile contribuisce a velocizzare i tempi di insediamento sia dei tappeti erbosi in semina ex-novo che in trasemina
  • Confezione da 2 Kg. Per una superficie di circa 80 Mq

Il mondo del giardinaggio è un contesto variegato ed affascinante. Per ottenere però ciò che si vuole, che si tratti di piante, di fiori particolari o di orticelli e piccoli frutteti, bisogna tener conto delle diverse caratteristiche dei vegetali con cui si entra in contatto.

Farmer is pouring chemical fertilizer

E’ importante sapere, ad esempio, che fertilizzanti e concimi non sono tutti uguali e proprio in base a questo la scelta del consumatore deve orientarsi verso prodotti differenti, in grado di aiutarlo in modo efficace nei suoi intenti.

Ma cosa sono fertilizzanti e concimi? Essi sono sostanze ricche di elementi significativi che aiutano a nutrire in modo adeguato le piante, sia che si tratti di quelle presenti sul nostro balcone, sia che si parli dei grandi campi coltivati. Una prima suddivisione tra fertilizzanti e concimi può essere fatta tra gli organici, i minerali e la miscela organominerale
. I fertilizzanti organici sono quelli che si ottengono dall’attività biologica, mentre i minerali vengono creati a livello industriale. Le miscele organominerali hanno in sè proprietà sia del primo gruppo che del secondo.

Come capire qual è l’alternativa vincente per quanto riguarda le nostre piante? La scelta più oculata sarebbe quella di chiedere ad un agronomo, che si preoccuperà di fare un analisi del terreno e di capire quindi di che cosa ha bisogno perché le vostre piante possano crescere al meglio. In questo modo saprete quali elementi dargli e quindi quali tipi di fertilizzante utilizzare. Bisogna tenere in considerazione che ogni concime contiene al suo interno
macroelementi, mesoelementi ed infine microelementi.

I primi sono dei nutrienti fondamentali per la salute delle vostre piante. I macrolelementi sono l’azoto, il fosforo e il potassio. I concimi possono contenere da uno a tutti e tre gli elementi, combinati ovviamente con altre sostanze. L’azoto è rilevante quando si tratta della crescita di foglie e boccioli, il fosforo ed il potassio sono fondamentali per lo svilupparsi di fiori e frutti. Gli altri elementi sopra citati, ovvero i microelementi (come il magnesio) ed i mesoelementi (come ad esempio lo zinco), rafforzano l’azione dei macro. I fertilizzanti possono poi essere presenti in formulazione granulare o liquida. Il primo tipo ha un rilascio di sostanze più lento ed è l’ideale ad esempio per prati e manti erbosi, mentre i secondi vengono impiegati maggiormente quando si tratta di piante e fiori d’appartamento.

Ma cosa deve contenere il fertilizzante da utilizzare? Per prati e manti erbosi avrete bisogno di un concime che presenti tra i suoi elementi ferro e magnesio, mentre per quanto concerne le piante di fiori e frutti, se queste stanno fiorendo l’alternativa migliore è data da un fertilizzante che contenga fosforo e potassio. Per quanto riguarda invece le piante d’appartamento che crescono all’interno di vasi medio-grandi ci sono sul mercato fertilizzanti altamente specifici per ogni tipologia, in formato liquido.

 

Add Comment