La migliore chitarra elettrica

Solitamente la chitarra è uno di quegli strumenti basilari che si scelgono per un primo approccio al mondo della musica, sia per quanto riguarda i bambini che gli adulti.

In genere si comincia a strimpellare la chitarra classica per verificare anche il grado di confidenza che si riesce ad avere con questo strumento e, se la passione cresce, si potrebbe passare alla chitarra elettrica.

Quest’ultima è diventata ormai da decenni una dei protagonisti della storia della musica, grazie anche ai virtuosismi di memorabili musicisti come Eric Clapton, Paul McCartney, i Pink Floyd, Hendrix, Led Zeppelin ecc…

Senza pretendere di emulare tali mostri sacri, ma volendosi avvicinare a questo strumento per impararne le tecniche e le espressività, è necessario considerare alcuni fattori importanti prima di procedere all’acquisto di una chitarra elettrica.

Prodotto Sponsorizzato.  2021-02-24

Negli ultimi anni le case produttrici hanno rilasciato sul mercato innumerevoli modelli diversi tra loro per sonorità e design: ognuno è diverso dall’altro e bisogna scegliere in base alle proprie esigenze musicali.

Innanzitutto bisogna conoscere il legno con cui è stata realizzata – solitamente acero, mogano, abete rosso e frassino – perché ognuno fa vibrare e suonare la chitarra in modo unico attraverso le vibrazioni che si riverberano tra il manico e il corpo.

Questo è uno dei motivi che deve spingerci a sederci e provare per più di qualche minuto diversi tipi di chitarra elettrica fino a trovare quella che più si adatta a noi.

Altro elemento da conoscere che potrebbe aiutarci nella scelta della nostra chitarra è la presenza del pickup singolo o doppio.

I pickup sono dei magneti che vengono montati sul corpo della chitarra e hanno il compito di recepire il suono che poi viene amplificato: un pickup singolo produrrà un suono molto definito e nitido, mentre un pickup doppio ne produrrà uno meno definito e più pieno, tipico del moderno metal.

Abbiamo accennato al fatto che esistono in commercio svariati tipi e modelli di chitarra elettrica, ma è anche vero che ci sono marchi storici che si sono ritagliati un loro definitivo spazio nel mondo della musica con i quali tutte le case produttrici devono fare i conti in termini di confronto.

Se stiamo acquistando la nostra prima chitarra elettrica non è necessario spendere cifre esorbitanti o scegliere subito una marca blasonata.

Per cominciare ad imparare ad usarla si possono scegliere anche modelli meno famosi e, se davvero il fuoco della passione per questo strumento diventa inarrestabile, successivamente possiamo prendere in considerazione l’idea di investire su una marca storica dalle tonalità inimitabili che, se siamo alle prime armi, difficilmente potremmo riuscire a sprigionare.

Torna su