La migliore gabbia per farfalle

Prodotto Sponsorizzato.  2021-02-25

Guida all’acquisto della migliore gabbia per farfalle Ti starai chiedendo perché dover acquistare una gabbia per farfalle. In effetti questo articolo è rivolto a coloro i quali hanno deciso di allevare farfalle e una volta emerse dal bozzolo esse dovranno essere contenute e nutrite. Fermo restando che le farfalle sono un animale che ama la libertà sarebbe bellissimo poter godere della loro bellezza per più tempo e per far ciò potrebbe tornarvi utile una gabbia per farfalle. Valutare attentamente la scelta della gabbia è un passo imprescindibile soprattutto quando la gabbia è da adibire all’alloggio di farfalle animale molto delicato. Molti commettono l’errore di acquistare una qualunque gabbia per volatili e adibirla a tale uso riscontrando poi che effettivamente le farfalle non sono un volatile come gli altri ma hanno delle caratteristiche molto peculiari.

Perché comprare una gabbia per farfalle?

Questa è la prima domanda che sorge spontanea quando leggiamo o sentiamo parlare di gabbie per farfalle. Vi è mai capitato di guardare sul vostro davanzale e cogliere una farfalla che svolazza davanti a voi? Mentre ti soffermi a guardarla ti stai già chiedendo se ci fosse un modo per averle sempre in giardino. In effetti si un modo ci sarebbe, allevarle è una possibilità, oppure tornerà utile al livello professionale per la loro riproduzione o osservazione. Allevare delle farfalle è un’operazione abbastanza semplice, innanzitutto devi preparare un contenitore ben ventilato, in cui inserire pochi centimetri di terriccio e erba sul fondo. Cercherai poi sulle tue piante da gridino dei bruchi e crea all’interno del contenitore l’habitat per il bruco con rami e erba. Il bastoncino sarà anche il luogo dove si aggrapperà la crisalide. Prenditi cura del bruco e poi attendi che la natura faccia il suo corso. Quando si sarà formata la crisalide appesa al ramoscello sii paziente non toccarla o farla muovere spruzza di tanto in tanto acqua per mantenere l’ambiente umido. Quando il tempo della natura sarà giunto sboccerà una bellissima farfalla. Quando saranno sbocciate andranno riposte nella gabbia e occorrerà molta attenzione e delicatezza nel trasporto. Le farfalle non mangiano per diverse ore dalla loro nascita, ma poi successivamente si nutrirà del nettare dei fiori presenti all’interno della gabbia o anche di frutta molto matura che potrai inserire tu stesso. Le farfalle vivono solo per alcuni giorni altre migrano e altre ancora possono vivere per alcune settimane. In ogni caso allevare le farfalle sarà un ottimo contributo biologico per la natura.

Quanto spazio hai?

La prima valutazione da fare prima di procedere all’acquisto della gabbia per farfalle è decidere dove andrai a posizionarla e di conseguenza quali dimensioni potrai sfruttare per sistemarla. Generalmente questo tipo di gabbie viene posizionato all’esterno anche per favorire la vitalità della farfalla stessa. Le dimensioni dei modelli in circolazione variano dalle più piccole e pieghevoli a quelle più stabili ma più ingombranti.

Come sono le gabbie per farfalle

Le gabbie adibite all’alloggio di questi animali sono quadrate o rettangolari o anche cilindriche e di varie dimensioni per adattarsi a tutte le esigenze di spazio e possono essere usate sia per allevamenti in casa sia per quelli professionali. Generalmente realizzate con un’intelaiatura interna sottile in metallo o plastica e con pareti in rete finissima anti-parassitoidi, uno dei lati è poi realizzato in materiale trasparente per permettere una chiara visione dell’interno. Queste gabbie sono generalmente pieghevoli, cosi quando non vengono adoperate possono essere riposte e occupano pochissimo spessore. Oltre ad essere poco ingombranti sono anche lavabili, cosi al termine di un allevamento potranno essere lavate con acqua tiepida e disinfettate con una soluzione apposita. Queste gabbie per farfalle sono di solito autoportanti, in altre parole non è necessario appenderle ma possono essere trasportate grazie alla presenza di due pratiche maniglie laterali. Sono dotate di pareti laterali molto morbide e elastiche, sono realizzate in rete morbida in poliestere così da evitare il rischio di danni alle ali, alle antenne o alle zampe delle farfalle. Le gabbie per farfalle sono strutturate in maniera tale da evitare l’ingresso di insetti parassitoidi, la rete a maglia finissima infatti protegge le farfalle dall’accesso di questi insetti che attaccano i bruchi, crisalidi e persino le uova delle farfalle. Grazie a questa particolare protezione verso questi nemici degli allevamenti di farfalle le gabbie sono collocabili tranquillamente anche all’esterno. Le gabbie presentano inoltre anche una cerniera che permette di inserire la mano per eventuali necessità. Grazie alla cerniera si eviterà di aprire la gabbia più del dovuto e evitare così l’eventuale fuoriuscita delle farfalle. Alcuni modelli sono addirittura dotati di due manicotti che permettono il prelievo di esemplari in allevamento senza fuoriuscite di altri esemplari.

Manutenzione

Come qualunque altro animale anche le farfalle hanno la necessità di avere un ambiente a loro adatto e il loro ambiente è la natura quindi largo a erba, piante e tutto ciò che ci permette di ricreare l’habitat naturale a cui sono abituate. L’ambiente deve mantenersi sempre umido e soprattutto pulito. Infatti queste gabbie dovranno essere lavate, pulite e soprattutto manutenute per evitare strappi nella rete in poliestere per evitare la fuoriuscita delle farfalle.

Torna su