La migliore stampante a getto di inchiostro

La stampante a getto di inchiostro sono le più popolari ed economiche stampanti disponibili in commercio attualmente.
Sono nate negli anni ottanta, ma sono iniziate a divenire popolari dagli anni novanta. Sono di certo meno tecnologiche rispetto alle stampanti laser ma sono molto più diffuse e di ottima qualità.
Una stampante a getto di inchiostro funziona con una testina di stampa con dei piccoli fori. Da questi fori la testina spruzza l’inchiostro sulla carta.
Il metodo concreto attraverso il quale l’inchiostro esce dalla testina è detto bubble jet (come per la HP e la Canon). In questo caso il calore genera delle bolle che spingono l’inchiostro nella direzione del foglio.
Il metodo piezoelettrico appartiene alle stampanti Epson. In questo caso l’inchiostro funziona attraverso una piccola scarica elettrica che fa muovere la testina, facendo rilasciare sul foglio il suo contenuto.
La stampante a getto d’inchiostro di solito è munita di due differenti cartucce. Una è dedicata al nero, mentre l’altra al colore (con i colori classici giallo, magenta e ciano)
La stampante a getto d’inchiostro è di certo il modello di stampante da casa o da ufficio con il costo più basso sul mercato.

Di contro a un prezzo di acquisto molto esiguo va tenuto conto che le cartucce sono molto costose e non hanno una lunga durata.

In compenso esistono sul mercato delle cartucce compatibili o dei kit di ricarica delle cartucce di una stampante a getto d’inchiostro.
La qualità di una stampante a getto d’inchiostro è molto altra, e si possono anche riprodurre delle fotografie, badando di utilizzare dell’apposita carta fotografica.

Vota questa guida