Stiratore verticale

Stirare rappresenta sempre per molte persone un problema e una noiosa attività. Da oggi, non sarà più cosi grazie allo stiratore verticale!

Questo innovativo prodotto permette, a chi lo utilizza, di velocizzare l’attività di stiratura potendo infatti stirare sia i capi di abbigliamento che i vari arredi, come tende e tovaglie, in modo verticale e con risparmio notevole di tempo e di fatica.

Vediamo insieme, in questo piccolo articoli, le caratteristiche di uno stiratore verticale e la guida per acquistare uno più adatto alle nostre esigenze.

Migliori 10 stiratori verticali

Prodotto Sponsorizzato.  2021-02-19

Stiratore verticale: cosa c’è da sapere?

Lo stiratore verticale non è un’invenzione molto recente e infatti già da diversi anni viene impiegata nelle grandi aziende, presso di hotel e nelle lavanderie professionali. Di recente, tuttavia, è stata introdotta anche nel commercio per uso privato e, anche se i modelli a disposizione sono molto diversi da quelli professionali, sia nelle caratteristiche, di peso e potenza per esempio, che nel prezzom questa diversità comunque non incide sulla capacità dello stiratore, che garantisce sempre la sua funzionalità.

Perché acquistare una stiratrice verticale?

I motivi per cui è conveniente acquistare uno stiratore verticale sono davvero tanti. Innanzitutto si risparmia fatica e soprattutto tempo per svolgere l’attività di stiratura: non occorre più avere l’asse da stiro, magari spostarlo da una stanza all’altra e impiegare ore e ore per stirare i vari capi d’abbigliamento e i componenti di arredo.

Altro aspetto favorevole riguarda le dimensioni della stiratrice verticale: è infatti un’oggetto molto piccolo che può essere facilmente conservato e riposto senza ingombrare come occorre invece fare per un normale asse con ferro da stiro. È inoltre molto più leggero e maneggevole rispetto ai ferri da stiro tradizionali cosa che lo rende particolarmente facile da usare e soprattutto molto più pratico e sicuro.

Come tutti i piccoli elettrodomestici, anche lo stiratore verticale ha un’alta capacità igienizzante, cosa sempre molto importante, grazie al suo vapore acqueo.

Infine, è un elettrodomestico che svolge ottimamente il suo lavoro, visto che è utilizzato da tutte le lavanderia presso le quali normalmente ci serviamo e che ci lasciano sempre soddisfatti.

Gli stiratori verticali hanno delle controindicazioni?

Nonostate i grandi vantaggi di comodità, praticità e tempistica, anche gli stiratori verticali, come del resto tutti i grandi e piccoli elettrodomestici, presentano degli svantaggi.

Possiamo segnalare due svantaggi in particolare: il primo riguarda la possibilità che alcuni capi di abbigliamento o alcuni tessi possano non essere stirati in maniera efficace ricorrendo all’utilizzo dello stiratore verticale.

Altro aspetto negativo riguarda l’assenza di punte nel dispositivo. Non è solo una questione puramente stilistica e di design, in quanto le punte servono durante l’attività di stiratura per avere un risultato migliore e per controllare meglio il getto di vapore.

Questi due piccoli svantaggi dello stiratore, rappresentano tuttavia dettagli che magari saranno corretti con il tempo e che comunque non vanno a ridurre l’efficacia e l’efficienza del prodotto soprattutto in termini di prestazioni e di risultati.

Le tipologie in commercio

In commercio possiamo trovare diversi tipi di stiratori verticali che rientrano essenzialmente in due grandi categorie: gli stiratori portatili e quelli fissi.

Lo stiratore portatile è caratterizzato da una più ampia praticità di utilizzo: dotato di un corpo più compatto, questo può essere anche trasportato durante un viaggio oltre ad essere utilmente riposto in casa senza ingombrare e occupare molto spazio. Non è dotato tuttavia di una grande potenza ma per stirare piccoli capi come una camicia e una maglietta è certamente l’ideale.

Lo stiratore verticale fisso, garantisce prestazioni migliori ed è in grado di stirare senza problemi anche capi di abbigliamento più complessi come i cappotti, le copertie, un vestito e anche vari componenti di arredo come possono essere le tende. Dal punto di vista della struttura, si presenta comunque molto maneggevole avendo anche un serbatoio di acqua molto capiente che garantisce la possibilità di stirare per molto tempo senza doverlo ricaricare di tanto in tanto.

Scegliere un ferro da stiro verticale: le caratteristiche ideali

Dopo aver scelto la tipologia di ferro da stiro verticale, portatile o fisso a seconda delle proprie esigenze, ci sono altre caratteristiche di questo comodo elettrodomentisco che vanno ulteriormente scelte in base all’utilizzo che vogliamo farne e a ciò che ci occorre. Vediamo insieme nel dettaglio tutte queste caratteristiche:

Potenza

Qualsiasi ferro da stiro ha nella potenza la sua caratteristica principale e questo vale ancora di più per gli stiratori verticali. Questi hanno una potenza che solitamente varia dai 1500W fino ai 2000W: come si può notare, rappresentano sicuramente un consumo di energia maggiore rispetto ai ferri da stiro tradizionali, consumo che però è proporzionato a prestazioni nettamente superiori rispetto a questi ultimi.

Occorre poi considerare che il ferro da stiro verticale dotato di una potenza cosi alta impiega mediamente dai 60 secondi ai 5 minuti per scaldare l’acqua ed essere pronto per l’utilizzo: un dato, questo, che rende lo stiratore verticale molto utile per quanti hanno fretta o esigenza di stirare in poco tempo il proprio capo di abbigliamento.

Getto di vapore

Il getto di vapore è un altro elemento molto importante al fine di scegliere correttamente il miglior ferro da stiro verticale adatto alle nostre esigenze. Mediamente lo stiratore verticale assicura un’erogazione di cinquanta grammi al minuto di vapore, in maniera continuativa. Ciò rappresenta una grande quantità di vapore e rendono il prodotto particolarmente performante.

I modelli più elaborati e professionali di stiratore verticale sono in grado di produrre anche duecento grammi di vapore al minuto.

Serbatoio

Altro aspetto rilevante di uno stiratore verticale è rappresentato dal suo serbatoio. Un serbatoio molto capiente, infatti, garantisce prestazioni molto più veloci ma occorre considerare che rende anche il prodotto meno maneggevole. Bisogna quindi fare una scelta in base alle proprie esigenze: avere un prodotto di più facile utilizzo che lavora in più tempo oppure scegliere uno stiratore verticale meno maneggevole ma molto più efficace in quanto a tempistica.

Se si sceglie una maggiore agilità di utilizzo con un serbatoio meno capiente, occorre considerare comunque che un serbatoio medio può contenere oltre due litri di acqua e assicurare un’autonomia nell’attività di stiratura di almeno novanta minuti. Certamente non poco per un utilizzo medio e sicuramente efficace che garantisca comunque risultati ottimali.

Funzioni

Sono parecchie le funzioni che uno stiratore verticale garantisce a chi lo acquista e spesso variano a seconda del modello scelto.

Comuni a più modelli sono essenzialmente due funzioni molto importanti: regolare il getto di vapore e regolare la temperatura. Con la prima, infatti, è possibile avere un’intensità del vapore maggiore o minore cosi da adattare il getto a seconda del capo d’abbigliamento da stirare. La stessa funzionalità è garantita dalla funzione di regolazione della temperatura.

Ulteriori funzioni di uno stiratore verticale, caratteristiche di un prodotto professionale, sono quelle relative ai sensori di inattività che per ridurre i consumi di energia attivano lo stand-by dopo un certo lasso di tempo di inutilizzo.

Altra funzione è quella relativa al sensore anticalcare che avvisa l’utente di cambiare acqua in quanto troppo calcarosa e pulire lo stiratore, e la funzione 2 in 1 che permette di scegliere tra la stiratura orizzontale e quella verticale.

Accessori

Gli accessori in dotazione ad uno stiratore verticale sono veramente tanti. Molto utili sono le spazzole a vapore, da utilizzare per eliminare i piccoli pelucchi che si depositano sui capi di abbigliamento.

Altrettanto utili sono i guanti che consentono un utilizzo sicuro del dispositivo e proteggono le mani da eventuali bruciature o scottature che potrebbero essere causate dal getto di vapore.

Tra gli accessori possiamo segnalare anche una comoda custodia da viaggio, dal momento che, date le dimensioni dello stiratore verticale, esso si presta ad essere portato con noi durante gli spostamenti e i viaggi.

La manutenzione

Lo stiratore verticale è un elettrodomestico molto delicato che richiede un’attenta manutenzione al fine di preservarlo nel tempo e garantire una lunga durata ed una funzionalità sempre ottimale.

Ciò a cui bisogna fare molta attenzione è chiaramente evitare la formazione del calcare, nemico numero uno di ogni ferro da stiro e anche di uno stiratore verticale.

Guarda anche: miglior stendibiancheria

Se sulla biancheria e sui tessuti, in particolare quelli scuri, notiamo delle piccole macchie di colore bianco o marrone, possiamo dire con certezza che il nostro stiratore presenta una forte consistenza di calcare e dobbiamo intervenire subito. Possiamo farlo nel modo seguente.

Come prima cosa, è buona regola aggiungere sempre all’acqua che usiamo per riempire il serbatoio dello stiratore uno specifico anticalcare, ideato appositamente per i ferri da stiro. Oppure, possiamo utilizzare l’acqua distillata che svolge ugualmente la stessa funzione di depurazione dal calcare.

Altra attenzione da avere per una corretta gestione e manutenzione del nostro stiratore verticale, è quella di non utilizzare mai nel serbatoio dell’acqua prodotti contenenti amido oppure prodotti con funzioni disincrostanti: questi infatti possono danneggiare sia il serbatorio che lo stiratore. Inoltre, non vanno mai utilizzati i prodotti a base di acqua profumata che possono essere dannosi per l’elettrodomestico: se desideriano aromatizzare i tessuti, possiamo scegliere prodotti che agiscono direttamente su di loro e mai sul ferro da stiro.

Infine, altra regola di manutenzione molto importante, riguarda quella di rimuovere sempre i residui di acqua una volta finito di utlizzare lo stiratore. In questo modo, soprattutto quando utilizziamo il ferro da stiro dopo molto tempo dall’ultima volta, evitiamo il formarsi di calcare e quindi garantiamo una vita più lunga al nostro elettrodomestico e ci assicuriamo prestazioni sempre efficaci ed ottimali.

Marche

Stiratore verticale Rowenta

Prodotto Sponsorizzato.  2021-02-19

Stiratore verticale Philips

Prodotto Sponsorizzato.  2021-02-19

Stiratore verticale Ariete

Prodotto Sponsorizzato.  2021-02-19

Stiratore verticale Kasanova

Prodotto Sponsorizzato.  2021-02-19

Video

Torna su